sabato 25 gennaio 2014

Il limone un frutto prezioso:

Sono in fissa per le patatine San Carlo lime e pepe rosa!! partiamo dal fatto che io sono patatina-dipendente ma preferisco più quelle di mais che quelle di patata. Un’ottima alternativa hand made sono le patatine alla messicana: taglio le patate sottili sottili, tipo stickers per intenderci, così friggono prima e dopo le inondo di succo di limone, buccia di limone grattugiata e un pò di sale e pepe…buonissime!

Ma mettiamo da parte i fritti e parliamo del limone! Non tutti sanno di avere in casa una piccola farmacia. Gli agrumi in generale sono uno scrigno di doni polivalenti in grado di ripristinare l’equilibrio armonico dell’organismo.
IMG_1799
Via Diy Home Staging tips
Sicuramente avrete sentito dire che un bicchiere di acqua e limone ha tantissime proprietà benefiche, che il limone è astringente per cui fa bene in caso di diarrea, e che il succo di limone nel nostro organismo ha proprietà basiche, basiche? proprio così! scopriamo i segreti di questo frutto prezioso.
  
Noto con il nome di Citrus lemon, appartenente alla famiglia delle Rutaceae, l’albero del limone produce un frutto detto esperidio utilizzato sin dall’antichità per le sue innumerevoli proprietà curative è infatti antisettico, battericida, immunostimolante, antipiretico, antireumatico, diuretico, depurativo, remineralizzante, digestivo, carminativo (elimina i gas), colagogo (stimola la produzione di bile), astringente, antianemico, antiacido, antiipertensivo, cardiotonico, antisclerotico, emostatico, alcalinizzante, tonico del sistema nervoso centrale..

Tutte queste proprietà non possono essere attribuite “..solo a questa  o a quella sostanza, bensì al complesso, mirabile e misterioso, di tutti i suoi componenti, conosciuti e non” ed il fitocomplesso del limone è davvero ricco: acqua, acido citrico, acido malico, acido tartarico, limonene, pectina, carotene, inositolo, vitamina C, B e PP, saccarosio, glucosio, fruttosio, sali minerali e oligoelementi quali potassio, ferro, fosforo, manganese, rame, calcio.

Il limone è costituito da :
1c754cf12209b4b5a0600691f80a13f3
Via The Glitter Guide
buccia o epicarpio: di colore giallo,utilizzata in cucina e per l’estrazione dell’olio essenziale

parte spugnosa o metacarpo: di colore bianco ricca di bioflavonoidi viene utilizzata in cucina, in farmacologia, in cosmetica

polpa o endocarpo: di colore giallo pallido, suddivisa in spicchi contenenti il succo utilizzato in cucina come condimento, nella preparazione di bevande, in farmacologia, in cosmetica.

semi: da cui si estraggono oli essenziali utili soprattutto per la produzione di saponi e detersivi, e per estrarre la pectina utilizzata come addensante in confetture e marmellate.

fiore: di colore bianco a cinque petali impiegato (assieme alle giovani foglie) per l’estrazione di un olio essenziale molto pregiato usato principalmente in cosmetica ed in profumeria.

Oltre che dai fiori, l’olio essenziale di limone, viete principalmente ottenuto attraverso la spremitura a freddo della buccia esterna. Questo processo permette alle ghiandole oleifere di aprirsi lasciando uscire un olio essenziale che sarà di alta qualità e non alterato nelle sue proprietà da cambiamenti termici.

Vediamo in dettaglio tutte le proprietà del limone:
Azione digestiva, antiacido, astringente, carminativa, colagoga: Al contrario di quanto si pensi il limone non aumenta l’acidità all’interno del nostro organismo. L’acido citrico contenuto nel succo (5-8%) durante il processo di digestione, si trasforma in citrati e carbonati, producendo una reazione alcalina, per questo motivo può essere utilizzato per combattere l’acidità gastrica, presentando anche proprietà gastroprotettive (articolo su pubmed).
Il limone ha un azione riequilibrante per l’organismo. viene infatti dato sia in caso dissenteria come astringente che per favorire la peristalsi intestinale. gli acidi organici in esso contenuti stimolano i movimenti peristaltici dello stomaco tanto che l'American Cancer Society suggerisce di somministrare acqua e limone ai malati di cancro per stimolare i movimenti intestinali. Anche la presenza di pectina aumenta il transito intestinale. Infatti questa fibra alimentare riduce l’assorbimento intestinale dei lipidi, aumentando l'escrezione fecale di colesterolo del 4 e il 5%.SAM_1289 La pectina permane nello stomaco per circa due ore, dopodichè passa nell'intestino tenue, dove non viene assorbita, arriva infine all'intestino crasso, dove subisce una degradazione parziale da parte di alcuni enzimi (glicosidasi) della flora batterica intestinale. A questo livello le pectine esercitano una azione lassativa di tipo meccanico-osmotica, massaggiando le pareti dell' intestino crasso e stimolando in tal modo la peristalsi.
Sempre per effetto degli acidi organici il limone risulta digestivo perchè facilita la produzione di succhi gastrici e dei vasi sanguigni che ne irrorano la mucosa e contribuisce a massimizzare la funzione degli enzimi che stimolano il fegato; anche l’olio essenziale ha proprietà benefiche su fegato, stomaco intestino, pencreas, facilita l’attivita di questi organi stimonlando la depurazione dell’organismo e l’eliminazione delle tossine.
Un modo molto semplice per sfruttare l’azione digestiva del limone è bere un canarino caldo preparato facendo sobbollire per qualche secondo l’epicarpio (ossia solo la buccia gialla) di un limone in poca acqua. Attenzione però perchè a differenza degli altri agrumi, il limone può maturare anche dopo essere stato staccato dalla pianta. Molto spesso i limoni vengono colti ancora verdi, sottoposti ad un trattamento funghicida, incerati per essere poi trattati per farli maturare. Per questo motivo è sempre meglio consumare la loro buccia solo se si è certi della loro provenienza.SAM_1293
Azione ipolipidemizzante e ipoglicemizzante : recenti studi hanno dimostrato che i citroflavonoidi (naringenina, esperidina, nobiletina e tangeretina) svolgono un ruolo importante nella regolazione del metabolismo lipidico e glicidico e presto potrebbero essere introdotti nel trattamento di dislipemie ed obesità (articolo su pubmed). inoltre la pectina, contenuta in grandi quantità, riduce l'assorbimento intestinale dei grassi e soprattutto del colesterolo, provocando una diminuzione del colesterolo LDL (responsabile dell'arteriosclerosi e delle malattie cardiovascolari) accompagnato da un aumento dell'escrezione fecale di colesterolo che si aggira fra il 4 e il 5%. Inoltre, completano la loro azione positiva sui grassi riducendo la trigliceridemia e favorendo un aumento del colesterolo HDL (quello cosiddetto buono) circolante. Ed ancora grazie alla capacità igroscopica  le pectine sono in grado di rigonfiarsi legando acqua (il rigonfiamento è massimale nell' ambiente acido dello stomaco) aumentando così il proprio volume e pertanto aumentando il senso di sazietà e riducendo gli attacchi di fame.

IMG_1740-1
Via Diy Home Staging tips
Azione drenante:  i flavonoidi contenuti nel limone favoriscono la diuresi (articolo su pubmed -articolo su pubmed), inoltre i citrati contenuti nel succo, impediscono la formazione dei calcoli renali e ne facilitano lo scioglimento; quest'azione sui calcoli di urato e su quelli di ossalato, che sono i più frequenti, è stata da tempo confermata da numerosi studi scientifici (articolo su pubmed) 

Azione antiipertensiva, antiarteriosclerotica e vasotonica: il succo ricco di potassio aiuta a ridurre la pressione, fluidifica il sangue abbassandone la viscosità, migliora così la circolazione diminuendo la pressione. il metacarpo, la parte bianca del frutto, è ricco di citroflavoni, sostanze altamente terapeutiche e benefiche sulle pareti vascolari dei capillari diminuendone la fragilità, prevenendo una permeabilità anormale, migliorando la circolazione venosa. Studi epidemiologici (articolo su pubmed ) hanno dimostrato che un apporto regolare di flavonoidi provenienti dal limone è associato ad una diminuzione del rischio di malattie cardiovascolari (articolo su pubmed ), migliora la vasodilatazione coronarica, riduce l’aggregazione piastrinica e previene la formazione del colesterolo “cattivo”, apportando inoltre notevole giovamento in caso di gonfiore alle gambe, emorragie, ecchimosi, epistassi, di edemi, di varici, di emorroidi, di trombosi e di embolia, di flebite.

Azione antianemica: Contenendo ferro e vitamina C il succo di limone è un ottimo antianemico: infatti, è proprio la vitamina c a favorire l’assorbimento del ferro e a facilitare la formazione di globuli rossi. (articolo su pubmed)
SAM_1921

Azione Antitumorale: I limoni posseggono notevoli proprietà antiossidanti, capaci di contrastare l’azione dei radicali liberi e di agire sulla struttura delle membrane cellulari e del materiale genetico. Numerosi studi (articolo su pubmed) hanno dimostrato che il consumo regolare di agrumi è correlato alla prevenzione di alcuni tumori (esofago, stomaco, colon, bocca, faringe, seno) dovuto ai flavonoidi, presenti ad alte concentrazioni ed ai limonoidi (che si ritrovano soprattutto nella buccia), che sono in grado di rallentare la proliferazione di numerose linee cellulari cancerogene e diminuire la formazione di metastasi.

Azione regolatrice sul pH sanguigno:  I limoni sono tra gli alimenti più alcalinizzanti: l’acido citrico e la vitamina C contribuiscono a ridurre i livelli di acidità del sangue. Bere acqua e limone regolarmente aiuta ad evitare una situazione di acidosi nell'organismo.

Via Ecoturismo
Azione antireumatica, antigottosa, antiartritica: anche le malattie reumatiche possono trarre beneficio dalle proprietà alcalinizzanti del succo di limone, il quale agirà a due livelli; da una parte eviterà la formazione di derivati acidi del metabolismo, dall'altro riattiverà le reazioni di eliminazione.

Azione antisettica e antiinfiammatoria: Da sempre il limone è noto per il suo alto potere disinfettante. L’insieme delle proprietà antibatteriche ed antivirali costituiscono un’arma potentissima contro stati infettivi ed infiammatori delle alte vie respiratorie. (articolo su pubmed)
La semplice nebulizzazione dell’olio essenziale (o.e. ottenuto per spremitura a freddo dalla buccia) contenente principalmente limonene e β-pinene, è in grado di abbassare la carica batterica presente in una stanza. I limonoidi e l’elevato contenuto di vitamina C svolgono un ruolo utile nel contrastare e nel prevenire l'influenza. la vitamina C svolge un ruolo immunostimolante ed antianemico migliorando l'assorbimento del ferro da parte dell'organismo. Il ferro è importante affinché il sistema immunitario funzioni in modo corretto. Inoltre è da sempre utilizzato nella medicina popolare come antipiretico(articolo su pubmed). I limoni inoltre riducono la quantità di muco prodotta nel nostro corpo.
SAM_1923
Per un attacco combinato contro virus e batteri, soprattutto in autunno\inverno quando la loro presenza negli ambienti chiusi è più alta, complici uno scarso tasso di umidità ed un ricambio d’aria meno efficiente, possiamo ridurre la carica microbica nebulizzando poche gocce di olio essenziale di limone in una lampada per essenze. Contro il mal di gola si possono fare dei gargarismi direttamente con il succo di limone o con 2-3 gocce di olio essenziale diluite in mezzo bicchiere di acqua bollita di recente. Contro raffreddore e sinusite si possono respirare vapori caldi facendo dei suffumigi con acqua calda nella quale avremo messo qualche goccia di olio essenziale, o la buccia contusa di un limone fresco. E per abbassare la febbre si possono fare degli impacchi freddi su nuca, polsi, fronte con un panno bagnato con acqua e poche gocce di olio essenziale.

Le proprietà antisettiche e antiinfiammatorie possono essere sfruttate anche in uso esterno per risolvere problemi legati alla cura della pelle (cicatrizzante, astringente..) ricordando però che sono presenti sostanze furocumariniche, note anche come psoraleni, caratterizzate da un'azione fotosensibilizzante per la quale determinano eritema, e pigmentazione cutanea con la comparsa di macchie se una volta applicate ci si espone ai raggi solari

IMG_1803
Via Diy Home Staging tips
Tonico del sistema nervoso centrale: Secondo una ricerca giapponese, le persone che lavorano al computer compiono il 54% in meno di errori se l'ambiente in cui lavorano profuma di limone. Infatti l'olio essenziale di limone con il suo profumo fresco aspro e forte può essere considerato un tonico del Snc. Viene impiegato per favorire concentrazione e memoria , eliminando stanchezza e migliorando le attivita razionali di calcolo matematico, e apportando al tempo stesso equilibrio placando irrequietezza ed ansia. Possiamo vaporizzare nell’aria tramite una lampada per essenza qualche goccia di o.e.
un'idea in più per profumare in maniera naturale un ambiente è sistemare in casa qualche pomander magari vicino ad una fonte di calore come un calorifero o un camino acceso per creare nelle giornate fredde un’atmosfera calda ed avvolgente. I pomander sono agrumi (arance, mandarini e limoni) ricoperti esternamente da chiodi di garofano. L’aroma si sprigiona in maniera naturale attraverso l’incontro dei chiodi con buccia e la polpa dell’agrume.

Azione disinfestante (contro parassiti ed insetti): l’odore del limone non è gradito a tutti!! Già nell’antica Grecia il limone veniva  usato con lo scopo di profumare la biancheria e difenderla dalle tarme. Dei sacchetti con scorze di limone arricchite con qualche goccia di o.e possono risolvere il problema delle tarme.
anche le formiche scappano! per allontanarle possiamo stemperare in una confezione di talco qualche goccia di o.e. ed agitare bene. quindi versare la polvere laddove vediamo i piccoli soldatini marciare ed il gioco è fatto!
Per allontanare vespe ed api sembra sia sufficiente aprire inserire una decina di chiodi di garofano in mezzo limone (avrei voluto conoscere questo trucchetto un mesetto fa quando sono stata punta da un calabrone.. certo passeggiare con mezzo limone in tasca non è una cosa da tutti i giorni ma neanche essere morsa da un calabrone in pieno inverno mentre raccogli beatamente della ruchetta!)
per chi volesse approfondire un pò di storia e mito del limone qui
xoxo P.

32 commenti:

  1. Ciao cara post interessante..complimenti...io adoro il limone...ne ho 2 alberi in giardino e uno in vaso nel mio terrazzo..li uso per tutto...le bucce per il classico "paglierino" per la pancia,in gravidanza ne mangiavo a kg..avevo proprio il bisogno..cosi a crudo o spremuta...da piccola li ho sempre mangiati..non bisogna esagerare come ogni cosa ma fanno un gran bene...c'è anche la possibilità di usarlo per i capelli e per il viso....a presto Herablog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hehhehehe anche io ho la fortuna di avere degli alberelli di agrumi in girardino e quindi limoni biologici a gogo!! mi hai dato un ottimo spunto nel prossimo post la ricettina per fare l'oleolito da usare su capelli e viso =) grazie Antonietta!!

      Elimina
  2. Non conoscevo la metà di quello che hai scritto sai? Interessante e molto approfondito argomento su un prodotto che amo mangiare anche cosi senza null'altro ... Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eeeh anche a me piace da morire assoluto! anche se poi partono le tipiche espressioni buffissime!! =DDDDD

      Elimina
  3. Il limone ha proprietà che non tutti conoscono io ne so alcune,ma non tutte,mio nonno lo adora ora capisco il perchè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e si i nonni hanno sempre una marcia in più!! ;)

      Elimina
  4. un post molto interessante conoscevo qualche proprietà e utilizzo ma con il tuo post ho scoperto delle cose molto interessanti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere!! è incredibile come con un piccolo frutto è possibile risolvere tante situazioni in maniera naturale!! =D

      Elimina
  5. Articolo interessantissimo complimenti ! :) Già sapevo di alcuni benefici del limone ma non così tanti :D

    RispondiElimina
  6. interessante, non conoscevo tutto questo :)

    RispondiElimina
  7. bellissimo articolo ed utilissimo :)
    www.robyzlfashionblog.com

    RispondiElimina
  8. gli agrumi: colori e profumi frizzanti e quanta vitamina

    RispondiElimina
  9. Cavoli, tante cose non le sapevo, ma fa sempre piacere conoscere e avere informazioni utili!
    Grazie per il tuo post, e stato un piacere leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie =DDDD sono felice!! oltre all'elenco delle proprietà secondo me è molto interessante anche sapere come e dove agisce e perchè fa quel che fa!

      Elimina
  10. Un post davvero interessantissimo e ricco di tantissimi consigli utili...io amo tantissimo gli agrumi e d'inverno ne faccio un uso molto spropositato , ma ora grazie a te ho conosciuto anche le loro tantissime proprietà!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela fai benissimo!! gli agrumi in inverno sono un toccasana! oltre ad essere deliziosi!! =) grazie a te per essere passata!

      Elimina
  11. adoro il limone e lo uso non solo in cucina ma anche per la cura del corpo!!

    RispondiElimina
  12. Quante proprietà sconosciute...grazie per le preziose informazioni!

    RispondiElimina
  13. gli agrumi sono un portento della natura e io li adoro! bel post davvero!

    RispondiElimina
  14. post molto interessante grazie per i consigli!

    RispondiElimina
  15. Brava post molto carino, poi sul mio frutto preferito... Io adoro i limoni, spesso ne mangio anche a fettine XD
    Poi ci si può far tutto *_*
    Ciao Cara, ancora complimenti pe ril post, alla prossima da GigiZ by
    In caffè con Giulia
    http://uncaffecongiulia.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GigiZ sono un pò incasinata in questo periodo e non sono riuscita a risponderti in tempo reale!! ma sono passata da te!! anche io adoro il sapore piccantello-aspro dei limoni! XD

      Elimina
  16. Utili questi suggerimenti speriamo solo questi profumi siano sgraditi agli insetti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahhaha =D anche tu incontri "ravvicinati" con qualche insetto!!! quest'estate nel mio giardino farò sicuramente la prova del pomander di limone contro le vespe e scriverò un commento di aggiornamento! contro le tarme funzionano, per le formiche, per fortuna, non ho avuto ancora modo di testare!

      Elimina

Lascia un commento